3d: programmi e strumenti essenziali

Di: Orio | 26/09/2020 18:09:49
Ciao a tutti. Sono di nuovo qui dopo tanta assenza.
Mi sono domandato un girono se esistesse una rivista per la grafica digitale. Ebbene l'ho trovata, e si chiama 3D Professional. Direi che anche se costa cara, i contenuti sono interessantissimi. Nel numero acquistato c'è una descrizione precisa di come creare una Domus e direi che dall'immagine di copertina mi cade la mascella a terra per la bellezza. da pagina 16 a 78 ci sono tutti i passaggi. niente male, direi. ma quello che ho notato è che si utilizzano vari programmi, da 3D studio max ad altri, con la scelta di poterne utilizzare solo uno e portare fino in fondo il lavoro.
Mi chiedevo se è utile usare più programmi sfruttandone la semplicità d'uso in alcuni punti essenziali (esempio CAD per le misure e la progettazione di una pianta) e quali secondo voi sono i programmi/strumenti essenziali per crerare un progetto.
Grazie

Risposte



io frequento la facoltà di architettura, e di solito, nei miei progetti, utilizzo più software, appunto per sfruttare le capacità di ognuno nei propri specifici campi. Ad esempio:
concept - su carta (logicamente)
volumrtrico di massima (senza misure) - cinema 4d
progetto quotato - autocad (piante sezioni prospetti)
progetto 3d -- parti assimilabili all'edilizia comune - archicad e revit
-- parti con sembianze poco ortodosse (tipo gehry, pareti a doppia curvatura o vele ad esempio)
cinema 4d o maya
texturing, rendering e animation - c4d o maya (a seconda della complessità)
il tutto legato, generalmente, dal formato 3ds, che si legge benissimo in ciascuno dei programmi succitati.
Una buona idea sarebbe anche di sfruttare, finchè puoi, le librerie già pronte di software parametrici come archicad o revit...

Di: altroita | 26/09/2020 18:10:49