Animazioni 3d: frame rate e fluidità.

Di: diablo2003 | 26/09/2020 18:34:54
Ciao ragà! Ho un importante quesito da porvi.
Normalmente per i miei video renderizzo in tiff sequence da Maya per poi produrre un Avi non compresso con Adobe After Effects. Poi successivamente al compositing esporto tutto su DVD in file VOB e BUP. Il tutto esce con una buona fluidità, il problema è che non riesco ad ottenere la fluidità del video come invece fa la Pixar. Ho pensato che il problema fossero i frame ed ho pensato di fare 30f/sec ma poi ho pensato al fatto che lo standard dvd Pal è 720x576 25f/sec. se non sbaglio.
Quindi il problema non sono il numero dei frame, ma potrebbe essere il file Avi non compresso renderizzato da After Effects dato che non mi lavora in real-time per via della mia ram da 512. Ma non sono sicuro che il problema sia questo, per questo chiedo aiuto a voi! Grazie amici!

Risposte



Prova a chiedere a Steve Jobs

Di: powernemo | 26/09/2020 18:34:54


La fluidità dipende dal frame rate e anche dalla potenza della macchina dove visualizzi il filmato.
Se ad esempio il pc non è in grado di riprodurre in tempo reale un video compresso in DivX si verificano dei rallentamenti. Così vale anche per la lettura di un video da supporti ottici come i cd/dvd-rom.
Se il lettore CD/DVD non riesce a trasferire quel quantitativo di dati necessari per visualizzare in tempo reale l’animazione, lo stesso sarà rallentata. In questo caso si può impostare il flusso di dati per secondo massimo, in fase di rendering del filmato (da After Effects ad esempio).
Considerando quindi il fattore compressione con la velocità del computer e la quantità di dati per secondo da trasferire (vedi riproduzioni da cd), l’unico elemento fondamentale si chiama Frame Rate:
• 25 fps per la TV italiana
• 24 fps per il cinema
• 30 fps per la TV americana
• 12 fps circa per il Web
Aggiungete pure nel caso dovesse mancare qualcosa a questo lungo discorso.

Di: Pablito | 26/09/2020 18:34:54


Io ho un P4 a 2,4Gz con 512 di Ram e HD da 120, scheda video Ati Radeon 9800SE da 128ddr.
Per la verità se faccio vedere il video ai miei amici non si accorgono di niente e dicono che più fluido di così non si può, ma io voglio il livello della Pixar!!!!ah ah! Vedendo il video sul lettore da tavolo noto lo stesso effetto del Pc.
Poi ho provato una cosa:
Ho renderizzato in Avi non copresso con After Effects e poi sono andato a mettere il video sulla timeline di Premiere Pro ed ho renderizzato il tutto con un codek Mpeg2 ad alta qualità per simulare la messa in DVD. Poi reimportando il video sulla timeline di Premiere sapete cosa ho notato? Andando avanti frame by frame ci sono alcuni frame in cui il video non va. Per esempio su 25 frame al 17esimo il video resta in still e poi riprende al 18.
Conclusione? Secondo me quando renderizziamo per il compositing, l'editing, l'authoring i difetti di un passaggio ce li portiamo fino alla fine con il rischio che aumentino di numero. Se il video mi va un po' a scatti (manca un frame, non ce ne accorgiamo ma poi si nota la differenza con la Pixar) non è il Pc che non va ma è il frame che è stato renderizzato col difetto. Credo ci voglia attrezzatura per lavorare in Real-time e procedere con altre prove.
Ciao Pablito grazie per le risposte.

Di: diablo2003 | 26/09/2020 18:34:54


Come volevasi dimostrare!

Di: powernemo | 26/09/2020 18:35:54