Esposizioni: Beppino De Cesco

Di: Marty | 26/09/2020 17:15:27
dal 18 marzo al 21 maggio 2006
Nello Spazio FVG di Villa Manin Centro d'Arte Contemporanea
Passariano di Codroipo UD
"Chi? Da Dove? Dove?"
Beppino De Cesco, che espone dal 1995, esce dallo spazio espositivo classico per confrontarsi con gli ambienti storici della villa. La mostra si sviluppa infatti negli spazi che ospitano le collezioni delle carrozze e delle armi, tra le bacheche che ospitano le esposizioni storiche.
De Cesco presenta otto ironiche sculture che interagiscono con questi luoghi e dialogano con il passato in loro implicito. I lavori, inseriti in inusuali contesti, acquistano forza dalla coesistenza con la storia, dando vita a nuove narrazioni e messaggi.
In particolare l’artista esplora il mondo dell'infanzia e il rapporto tra l’immaginario della fantasia e l’immaginario mediatico. L'uno, più sognatore, rappresenta la visione dei bambini, mentre l'altro, più crudo e diretto, si scontra con il problema della guerra, con la violenza o con le difficoltà del quotidiano.
Le opere fanno uso dell’elemento ludico e apparentemente innocente per costruire immagini che simboleggiano condizioni e quesiti esistenziali. Il gioco diventa così, nella sua instabilità e contraddizione, metafora della vita e dei suoi meccanismi. Gli elementi interattivi, che spesso caratterizzano i lavori, hanno la funzione di destabilizzare una prima lettura dell’immagine e mettere in luce gli aspetti paradossali del nostro vissuto.
In questo senso, il soggetto dell’opera diviene proprio il paradosso, inteso come inevitabile tensione tra immagine e contenuto.
Beppino De Cesco si confronta anche con la storia dell’arte e con gli artisti, come Duchamp e i Dadaisti, Magritte e Broodthaers, che hanno portato avanti con ironia una ricerca sulla semantica degli oggetti e sul rapporto tra realtà e rappresentazione.
Come tanti atti di una commedia, come tanti teatrini dell’assurdo, le opere di De Cesco sorprendono, intrigano e divertono per poi, inevitabilmente, farci riflettere.
L’inaugurazione della mostra avrà luogo sabato 18 alle ore 18. Le musiche della Sala delle Armi sono a cura di Massimo Toniutti.
Ufficio Stampa
Studio Maria Bruna Pustetto
Tel 0432.25355
Mob 3297387578
t.agosto@pustetto.it
martulyna@gmail.com

Risposte


Nessuna risposta trovata!