Lettering: i font più funzionali per Mac e Pc.

Di: zoomers | 26/09/2020 17:16:24
Suggerirei una hit parade dei font graficamente "funzionali" alla scrittura per mac e pc - ovvero non quelli d'effetto tipo ALIEN che intasano i siti inernet ma quelli che, come lo Scala sans, possiedono tutte le possibili varianti italic, bold, bold italic indispensabili per lo svolgimento di qualsiasi progetto grafico, l'esigenza di un confronto su questo argomento mi è nata dal verificare che ogni grafico tende a ricadere sempre sugli stessi font, per quanto riguarda il trattamento del testo, per questo prendo l'iniziativa per elencare quelli che preferisco in modo sperando che altri allarghino l'elenco.
Scala Sans
Facet
Gill Sans
Eycechart

Risposte



Ciao Zoomers,
è vero che spesso si ricade sempre sugli stessi font, ma in molti casi, come ad esempio sul web, per applicazioni dinamiche o per avere il massimo della compatibilità, leggibilità e controllo sull'impaginato non c'è scelta.
In questi casi bisogna usare le famiglie di caratteri: Verdana oppure Arial (che per Mac diventa spesso Helvetica).
In alcuni casi particolari, dove c'è bisogno di risparmiare assolutamente spazio e mettere un po' in crisi la visione degli utenti più anziani, si ricorre ai pixel font, che garantiscono ottima leggibilità anche per dimensioni di 8 o 9 pixel.
Ben altro discorso è per il cartaceo, dove la scelta è immensa e dipende da mille fattori.
È quindi complesso dire quali siano i più funzionali per la grafica tradizionale semplicemente perché ogni famiglia può essere funzionale per una determinata tipologia di lavoro.
Un po' come accade per i colori, anche in questo caso sono benedetti i campionari, i programmi di visualizzazione rapida ed i siti che mettono a disposizione rapide ricerche in base alla tipologia del carattere.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:16:24

Scelta del carattere e programmi per visualizzarli.

A questo proposito avrei un quesito per voi esperti.
Io sono un appassionato di grafica e video produzioni, ovviamente a livello amatoriale. Quando devo selezionare un carattere da inserire nel mio lavoro (soprattutto se sto realizzando una copertina per cd con "CD Design Creator"), spesso alcuni caratteri, anche in sola anteprima, mandano in tilt il programma che sto utilizzando e mi fanno perdere il lavoro fin lì eseguito! Se anche avessi la fortuna di non vedere chiudersi il programma di sua iniziativa, devo perdere un sacco di tempo a visualizzare uno per uno tutti i caratteri, prima di inserire quello che preferisco.
Domanda: non esiste un programma che in base ai fonts installati nel pc ne rediga un elenco come esempio?
In tal modo potrei vedere direttamente su un supporto cartaceo i diversi caratteri e sceglierlo senza nessun pericolo per i miei lavori. Grazie in anticipo e complimenti per questo bellissimo sito.
L'ho beccato con Google e mi ci sono subito iscritto: è completo di tutto.

Di: daron | 26/09/2020 17:16:24

Programmi di visualizzazione font. Font Viewer.

Certo che ci sono. Alcuni di questi sono:
Fonter, Absolute Font Viewer, FontPage.
Advanced Font Viewer
Font Printer
Grazie per i complimenti, contiamo anche sul tuo attento contributo, ciao.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:16:24


Straordinario. Grazie Pablito!

Di: daron | 26/09/2020 17:16:24


Sì in effetti la mia domanda era rimasta forse generica, non stavo appunto parlando di grafica WEB, dove o si vettorializzano oppure è improbabile trovare un font molto originale utilizzabile in HTML, ma di grafica cartacea, che è il 90% del mio lavoro, spero di aver chiarito la cosa.
Aggiungo due programmi per la gestione dei font:
Adobe Type Manager (meglio noto come ATM) ed EXtensis Suitcase.

Di: zoomers | 26/09/2020 17:16:24


Le famiglie di caratteri più funzionali secondo me sono (in ordine alfabetico):
American Typewriter;
Bauhaus;
Bodoni;
Courier;
Frutiger;
Futura;
Garamond;
Helvetica;
Rockwell;
Shelley;
Souvenir;
Univers.
Generalmente io preferisco utilizzare i caratteri a bastone per motivi di leggibilità, soprattutto quando il corpo del carattere deve essere piccolo. Naturalmente le scelte variano da progetto a progetto.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:16:24

Grazie

Ottimo io il Rockwell non lo conoscevo!
Spero che il tuo esempio venga seguito
segnalo un sito interessante x i font
www.DaFONT.com - tutti rigorosamente free

Di: zoomers | 26/09/2020 17:17:24


> Generalmente preferisco utilizzare i caratteri
> a bastone per motivi di leggibilità.
Sig. Pablito, per testi lunghi è sempre preferibile
un carattere con le grazie. Poi dipende a che tipo
di lettura lei si riferisce - immersiva - 'paragrafale'
- 'a distanza', 'in velocità', &c.
> segnalo un sito interessante x i font
> www.DaFONT.com - tutti rigorosamente free
Sì. Non so che lavoro lei faccia, sig. Zoomers ma
uno non abita una nazione ; uno abita un linguaggio.
Quella è la nostra nazione, la nostra madre terra --
e nessun altra. Così lei scrive in un Forum di grafica
'tutti rigorosamente free', senza sapere quanto lavoro
ci sta dietro ad una singola font.
Non se la prenderà male se le dico di educarsi.
Saluti,
AS

Di: Alessandro Segalini | 26/09/2020 17:17:24


Grazie per il saggio ed utile consiglio (anche se ho specificato: “soprattutto quando il corpo del carattere deve essere piccolo”).
Attenzione però anche agli a capo, alle giustezze ed alle destinazioni d’uso delle frasi.
Anche troppi trattini e virgolette sono da evitare, così come i titoli in inglese in un contesto prettamente italiano.
Sono inoltre da tener conto le dimensioni in pixel della finestra del browser che usa l’utente, soprattutto per quanto riguarda una gabbia estremamente elastica come quella dei siti che ospitano contenuti dinamici (come ad esempio il presente forum). In questi casi, gli a capo inseriti possono raddoppiarsi se le dimensioni della finestra del browser non sono sufficienti, incidendo negativamente sull’impaginato.
Per quanto mi riguarda, cerco di correggere ed equilibrare il più possibile il forum di 001design.it e mi attivo quotidianamente per sensibilizzare anche gli altri della comunità ad un argomento fondamentale come il Lettering.
Per quanto riguarda il lavoro che c’è dietro la progettazione di una nuova famiglia di caratteri, sono pienamente d’accordo con lei. Tuttavia non è mancata l’occasione di segnalare siti dove poter visionare ed acquistare i font.
Il rispetto degli altri è importantissimo, cerchiamo di stare tranquilli.
Un cordiale saluto a tutti e adesso torniamo all’argomento per cui Zoomers ha aperto questa sezione del forum.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:17:24


Ciao,
premetto di non essere un grafico, mi occupo di contenuti per siti web.
Per eseprienza posso dire che i caratteri bastone facilitano la lettura sullo schermo, quelli con grazie risentono troppo della risoluzione e stancano la vista. Adesso provo a dare un’occhiata a quelli che avete segnalato, chissà che possa dare qualche consiglio ai grafici del mio sito. :P
Ciao

Di: aLaN | 26/09/2020 17:17:24


Per il web vale il discorso del mio primo messaggio del presente argomento.
Vedi: pixel font, Verdana, Arial, Helvetica...

Di: Pablito | 26/09/2020 17:17:24


Segnalo un altro font interessante, elegante ed utilizzabile anche per i testi
si chiama BLOCK, è della Letraset, costa intorno ai 70 dollari.
Ciao

Di: zoomers | 26/09/2020 17:17:24


Volevo segnalare un programma di gestione fonts che uso da tempo e che trovo molto valido: tft (The Font Thing)
Un estratto di caratteristiche
With The Font Thing you can:
- Browse installed and uninstalled fonts
- Browse fonts in subfolders as a single combined list
- View sample text and individual characters in your choice of colours
- Change sample text “on the fly” or easily switch between your own standard text samples
- View detailed font information
- Print font samples
- Associate notes with fonts
- Install or uninstall any number of fonts at once
- Load (and unload) any number of fonts for temporary use
- Copy or delete any number of font files at once
- Rename font files to avoid file name conflicts
- Filter fonts according to their type
- Group fonts into collections for easier management
- Use multiple font windows simultaneously for easy font comparison and management.
Per quanto ne sappia non esistono delle regole rigide per l’utilizzo di una cateria di font (graziati o bastoni) anche perché ci sono molti fattori da prendere in esame oltre a questi (giustezza, corpo, giustificazione, interlinea, colore, supporto finale (carta o schermo), ecc. ecc.
In tipografia generalmente queste due categorie di caratteri assumono spesso funzioni logiche complementari: grazie alla loro maggior facilità di lettura in testi lunghi e con dimensione ridotta, i caratteri con grazie vengono usati per il corpo degli articoli.
Al contrario, i caratteri bastoni sembra siano più perentori e autorevoli per i titoli degli articoli, a dimensioni più grandi, oltre a fornire un utile contrasto visivo rispetto al carattere utilizzato per il corpo degli articoli.
MA QUESTE SONO REGOLE GENERALI E NON ASSIOMI!!
Ogni situazione poi presenta le sue caratteristiche: alcuni caratteri come lo yellow (disegnato da Johnson Banks per le pagine gialle inglesi) hanno un disegno che permette una migliore distribuzione dell'inchiostro in fase di stampa, ed è un carattere bastoni progettato per facilitare la lettura in corpi molto piccoli.
Altri come il Georgia (progettato per Microsoft) sono dei caratteri graziati, ma disegnati per lo schermo.
Quindi ogni carattere ha le sue caratteristiche, come ogni progetto, per cui un’analisi sul font “più giusto” dovrebbe essere fatta con un occhio ad ogni specifica situazione.

Di: inutilmente | 26/09/2020 17:18:24


DIN Mittelschrift
Avant Garde
Georgia
Tra le nuove segnalo il bellissimo Tarzana e per le pixel sicuramente lo Standard (06).

Di: linguaboy | 26/09/2020 17:18:24


Noto con piacere che la discussione sta prendendo un carattere interessante, il Din lo avevo già notato, è infatti un carattere elegante ma morbido, moderno, lo vedo bene in un catalogo di divani. Personalmente attuerei una leggera compressione verticale per renderlo + dinamico e aumenterei leggermente lo spazio tra le lettere (5em) poi in maiuscoletto è veramente grazioso. E' vero non esiste una regola ma condividere le proprie esperienze penso sia importante.
ciao

Di: zoomers | 26/09/2020 17:18:24


Ciao, sono un nuovissimo arrivato e utente mac... (infatti vi ho scoperti su italiamac) e non vorrei passare subito per bastiancontrario, anzi... se mi sbaglio e mi avvisate sarebbe una gran cosa così evito di dire cavolate
in ogni caso il discorso per il web è un po' diverso... si dovrebbero usare dei font "standard" e che quindi hanno tutti i computer... in dreamweaver per esempio ci sono delle liste approvate dallo standard di internet ecc. che comprendono font come verdana, arial, times ecc. ecc.
In realtà vorrei precisare però che: Nasce prima l'Helvetica è un carattere un po' più "nobile" dell'Arial e l'Arial ne è una copia (tra l'altro un po' più bruttina a mio parere) fatta per non pagarne i diritti d'autore. Il verdana è invece nato e si è molto diffuso per le scritte a video. pare che sia stato studiato per essere uno dei caratteri maggiormente leggibili sullo schermo del computer (e per questo ha avuto una grossa diffusione nei siti web)...
per quel che riguarda i font... direi
DIN
Dax
Myriad
Snell
Trajan
Optima
in generale poi mi piacciono molto quelli del catalogo Emigre

Di: pierma | 26/09/2020 17:18:24