Mostre: Pinne a Penna - Terni

Di: Lo Zoo di Simona | 26/09/2020 17:03:27
Fino al 7 Dicembre 2005
Locale Pubblico Placebo, Terni;
Quinta Personale de www.lozoodisimona.it
“Pinne_a_Penna”
(...è chiaro che il pensiero dà fastidio anche se chi pensa è muto come un pesce
e come un pesce è difficile da acchiappare...)
""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
Lo Zoo di Simona continua a popolarsi di straordinarie creature che, nonostante scaturiscano da un’inesauribile vena immaginativa e dimorino quindi nella sfera del virtuale, ci rivelano una singolare familiarità, come se le conoscessimo dalla nostra infanzia, ce le portassimo dentro, avessimo intrattenuto con loro un lungo rapporto affettivo. Stavolta sono di scena i pesci, colti però al di fuori di una scontata naturalità.
Sono figure che non dimenano le pinne tra oscuri fondali e alghe febbrilmente agitate ma nelle acque, di certo tutt’altro che limpide e tranquille, del nostro tempo. Si dia un’occhiata ai titoli di queste nuove opere per rendersene conto. Ci sono palesi riferimenti a vicende che travagliano il millennio da poco iniziato, un’epoca da cui tutti attendevamo l’esaudimento di un frammento di sogno, di un briciolo di speranza e che invece sta ridestando incubi, angosce, orrori, scenari apocalittici.
L’artista non incappa giustamente nelle maglie di un cupo pessimismo ma affronta il presente (un presente troppo antico, stantio, già visto e rivisto) con una sufficiente dose d’ironia. E’ forse il modo più saggio per rapportarsi ad un mondo la cui complessità è, purtroppo, fin troppo trasparente, la cui decifrabilità è scontata, consumata. Ovviamente, il suo non è un atteggiamento di fuga o qualunquistica indifferenza. Al contrario, indica una partecipazione agli eventi non distorta da animo esacerbato e, quindi, più lucida, oseremmo dire taoista. E il tao, si sa, è la via dell’acqua che scorre. In questa via gli opposti si compenetrano, le dissonanze si dissolvono, i pesci si abbandonano alla segretezza dei moti contrari, il grigio diventa sfavillante armonia.
(Francesco Pullia)

Risposte


Nessuna risposta trovata!