Photoshop: come mai aumentano i pixel nella foto?

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:43:08
Salve a tutti,
sto provando a migliorare una vecchia foto in Photoshop CS versione 8, del quale capisco poco o niente. Non so usare i livelli, quindi faccio qualche miglioria con "clone" o con "toppa" o "lazo" etc. e poi salvo per esempio con 1,2,3 etc. che torno a riaprire se per caso volessi fare un passo indietro o se ho salvato qualcosa che non va...
Lo so che è un lavoro da incompetente, ma così sono io al momento. Questo, però mi permette di divertirmi e di fare qualche lavoretto...
Ultimamente però mi succede sempre più spesso un fatto strano sicuramente per colpa mia ma gradirei capire il perchè.
Incomincio bene a ritoccare e poi salvo e via così ma ogni volta che riapro un'immagine appaiono sempre di più dei grossi pixel (quadrettoni)fino che alla fine la foto non vale più niente, è da buttare e io ho lavorato delle ore per niente.
Quando salvo in opzioni formato escono tre possibilità:
- Linea di base standard
- " " ottimizzata
- Progressione ottimizzata
Io scelgo "qualità massima" e "linea di base standard".
QUALCHE ANIMA BUONA PUO' PERDERE UN PAIO DI MINUTI E DIRMI QUALCOSA?
Thank you very much!!!

Risposte



salvi in .jpg ? o cosa ? hai controllato che l'immagine sia in modalità RGB ed impostato ad 8 bits/channel ?
per controllare vai nel menù in alto dove dice:
Image > Mode >
li trovi tutto ciò che ti ho chiesto :)

Di: Lorenz`o | 26/09/2020 19:44:08

Apparizione di pixel rovina foto

Ho scannerizzato la foto a 300dpi e ho salvato in JPG e la modalità è RGB/8 Channel.
Mi accorgo che ogni volta che salvo il lavoro, all'apertura successiva appaiono dei "pixeloni" che prima non si vedevano. Sembrano nascere come funghi...
grazie per esserti interessato.

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:44:08


Il formato Jpg ovviamente è a perdita di qualità, buona preparazione:
http://it.wikipedia.org/wiki/JPG

Di: Pablito | 26/09/2020 19:44:08

presenza di pixel, foto da buttare!

Ciao Pablito,
grazie dell'informazione.
Allora è meglio non salvare in jpg?
Qual'è un'altra estensione migliore per non perdere qualità?
Tieni conto come ho già detto che normalmente scannerizzo vecchie foto a 300dpi per un formato A4 e non ho ancora capito come devo comportarmi nella voce "opzioni formato"
- alta qualità?
e quale delle altre tre opzioni con il circolino?
grazie

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:44:08


LucIor, tu puoi salvare in .jpg l'importante è che salvi con un qualità alta :) del tipo Qualità 12 Progressive ;)

Di: Lorenz`o | 26/09/2020 19:44:08

Perdita di qualità?

Grazie Lorenz'o.
Salvando subito dall'inizio in questo modo non ci sarà più perdita di qualità e quindi la non apparizione dei pixel?
Dopo centinaia di ritocchi la foto apparirà perfetta senza nessun segno di degrado?
Ti ringrazio

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:44:08


Esatto, il problema stava nel fatto che tu continuavi a salvare la foto in baassa qualità di conseguenza ad ogni salvataggio perdeva sempre più qualità :) scusa il gioco di parole :)

Di: Lorenz`o | 26/09/2020 19:44:08


Loren'z ti ringarzio molto.
Tanto per concludere il discorso:
per lavorare su vecchie foto ma voler avere ugualmente una alta qualità d'immagine, e sufficente salvare in JPEG e non in TIFF o altro.
Corretto! Oppure...
Ciao

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:45:08


Veramente no, ogni salvataggio in JPG andrà a peggiorare la situazione, anche al massimo della qualità. Salva risalva e risalva ed alla fine ti ritrovi che non puoi tornare indietro.
Usa il formato psd per tutte le modifiche (includendo pure le maschere di livello invece di agire definitivamente sulle tue foto) ed il jpg usalo solamente come file da esportare per applicazioni che richiedono un peso ridotto (come ad esempio il web o una presentazione a video) conservando sempre il tuo primo file originale in psd. In questo modo potrai agire sui colori, sui livelli e via dicendo... senza far soffrire alla tua immagine tutti i passaggi intermedi.
Poi chiaramente ognuno è libero di fare come vuole, però i pixel non hanno alcuna pietà.

Di: Pablito | 26/09/2020 19:45:08


io sinceramente non ho mai riscontrato problemi con i .jpg pur risalvando più volte. E' ovvio che conviene utilizzare il formato psd per le modifiche ma personalmente non mi è mai capitato che risalvando più volte il .jpg l'immagine perdesse tutta questa qualità.
" per lavorare su vecchie foto ma voler avere ugualmente una alta qualità d'immagine, e sufficente salvare in JPEG e non in TIFF o altro. "TEXT
Il lavoro lo esegui in .tiff, ad opera compiuta salvi in .jpg. <:

Di: Lorenz`o | 26/09/2020 19:45:08

Compressione più idonea.

Ragazzi, ora sono un pò in confusione anche perchè mastico molto poco di queste cose, ecco perchè ho scritto al Forum.
Se volete aiutarmi vi chiedo di aver pazienza ed essere il più chiaro possibile.
Premetto che il mio scanner mi da la possibilità di salvare solo in tre formati:
- BMP
- JPEG
- TIFF
Già a questo punto devo scegliere cosa fare!
Vuol dire che in partenza salverò per esempio in JPEG e dopo il primo ritocco in Photoshop, lo risalverò in PSD? E'possibile questo? Non ho già perso qualcosa in questo passaggio?
In seguito continuerò a salvare e risalvare in PSD e alla fine potrò esportare il lavoro finale in JPG senza degrado, senza perdita di qualità? Chiedo, perchè non ho idea se è compatibile saltare da JPG a PSD o a TIFF o BMP etc, e viceversa senza problemi.
Penso che alla fine il file in PSD sarà molto pesante, di proporzioni esagerate quindi andrà riconvertito per portarlo al Laboratorio per la stampa (preferisco una stampa prof.) oppure i laboratori accettano qualunque tipo di formato? Il problema sarebbe come trasportare questo file...
Ragazzi, sono in Tilt!
Gradirei veramente avere le idee chiare su cosa fare, datemi l'ultimo consiglio. Sono dispiaciuto di tenervi in ballo cosi tanto. Scusatemi.
Ciao

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:45:08


Io farei cosi.
Scansiono una tiff a 300dpi, durante il lavoro salvo in psd, a fine lavoro risalvo una tiff a 300dpi e la mando in stampa.
In sostituzione della tiff c'è anche il photoshop EPS con compressione jpp massima. ciao

Di: Max271 | 26/09/2020 19:45:08


Concordo.
Scannerizza in .tiff, ci lavori ( salvando anche in tiff con i livelli aperti, non necessariamente .psd ) e il risultato finale, se è una fotografia puoi salvare in .jpg, se è un documento da tipografia salvi in .tiff.

Di: Lorenz`o | 26/09/2020 19:46:08


i jpg servono solo per passare file leggeri. salva sempre in tiff, e l'immagine non verrà mai compresso come accade in jpg. perchè il jpeg comprime. lavaora in tiff e vivi tranquillo

Di: gene79 | 26/09/2020 19:46:08


Non c’è alcuna confusione, il formato nativo di Photoshop, il PSD, ti salverà tutto, senza perdere alcuna qualità e conservando tutte le relative informazioni. Il formato Jpg serve quando hai finito tutto e vuoi esportare contenendo le dimensioni del file (vedi applicazioni descritte sopra).

Di: Pablito | 26/09/2020 19:46:08

Formato di compressione


Grazie a tutti per la collaborazione!
Sto provando le vostre indicazioni...
Alla prossima
Ciao a tutti.

Di: Luclor97 | 26/09/2020 19:46:08