Xpress: tipografi e qualità delle immagini

Di: 72dpi | 26/09/2020 19:45:28
Ho un'amica che insiste nel dire che un tipografo stampa solo file in illustrator (secondo me è una vera bufala) volevo sapere da voi esperti se è meglio (a livello qualitativo e se avete anche delle fonti scritte libri o manuali che testano) dare ad una tipografia un documento vettoriale come freehand o illustrator o programmi come xpress e perchè... io ho una mia risposta ma volevo sentire per es. Pablito che ne pensa

Risposte



Quello che voglio dire... mi sono espressa un po' male... Se io ho un documento .qxd per es. una brochure con immagini etc... oppure un .ai identico con immagini etc... quale è migliore a livello di gestione immagini da dare ad una tipografia?

Di: 72dpi | 26/09/2020 19:46:28


Ciao 72dpi.
Intanto chiedo scusa a Pablito se mi intrometto dato che hai chiesto espressamente il suo parere.
Credo di parlare non solo per i tipografi ma per chiunque si trovi a dover manipolare un impaginato.
Premettendo che Illustrator non è un programma multipagina anche se, in realtà, ci sono Plug-in che lo rendono tale, già questo ci porta a trarre un paio di conclusioni:
il tipografo deve reimpaginare la tua brochure per fornirti una bozza di controllo;
se nella brochure ci sono i numeri di pagina o elementi della pagina mastro che devono rimanere nella medesima posizione, i programmi specifici per impaginare ti offrono questa possibilità.
Il mio consiglio, per esperienza personale, è quindi di utilizzare i classici Indesign o Xpress per impaginare; Illustrator usalo solo per la parte vettoriale...
Ciao.

Di: Mostro | 26/09/2020 19:46:28


Grazie mille del tuo aiuto Mostro...quello che supponevo..
questo vale per le brochure come anche per volantini e biglietti da visita giusto?Io direi che tutto ciò che si da per la stampa è meglio darlo o pdf o per es. .qxd
Secondo te il risultato su carta è uguale o la gestione immagine e la definizione finale dipende anche dal programma che utilizzi..se è un vettoriale o un programma di impaginazione?
Ultima cosa: cosa intendi per pagina multipla?
grazie mostro molto gentile...

Di: 72dpi | 26/09/2020 19:47:28


Il risultato non cambia assolutamente.
L'importante è che, se utilizzi immagini, siano almeno a 300 dpi in Photoshop e non siano utilizzate olte il 100%; anche se, in realtà c'è un piccolo margine.
Per la parte vettoriale non c'è alcun problema perché quando viene importata in Xpress rimane comunque un vettore e, quindi, un insieme di calcoli matematici che esegue il Rip finale.
Per pagina multipla intendo un documento con più pagine. Xpress e Indesign ti permettono di definire il numero di pagine di un documento, Illustrator no.
Ciao.

Di: Mostro | 26/09/2020 19:47:28


Riferito a: «ho un’amica che insiste nel dire che un tipografo stampa solo file in Illustrator»
O si tratta di un “tipografo pazzo”, oppure di uno che stampa solo manifesti o altri lavori monopagina come ha già spiegato Mostro. Naturalmente sarebbe un pazzo perché perderebbe il 90% dei clienti che gli devono portare gli impaginati, ad esempio un libro o una rivista su di un file di Xpress o Indesign.
Usate Xpress come il programma per gestire il vostro progetto grafico. Dove importate tutte le immagini ed i testi vengono digitati e gestiti nel miglior modo possibile. Ora la qualità delle immagini non dipende assolutamente da Xpress ma da come sono state precedentemente preparate per la stampa (vedi su Photoshop o Gimp nel caso delle bitmap e su Illustrator o Freehand nel caso delle immagini vettoriali). I 300 DPI/pollice spesso sono anche troppo, poi dipenderà dal tipo di carta da utilizzare e dal retino.
Finendo il discorso, bisogna sempre usare lo strumento giusto per il lavoro giusto. Ed aggiungo che bisogna andare dal tipografo serio e non quello che fa i capricci. Sono anni che i tipografi usano Xpress ma come al solito bisogna diffidare dalle imitazioni. I tipografi che hanno esperienza e capacità sono certamente quelli che permettono al cliente di usare strumenti professionali come quelli finora citati.

Di: Pablito | 26/09/2020 19:47:28


Grazie Pablito molto chiaro la penso perfettamente uguale a te, ma dall'insistenza di questa persona c’è in ballo il licenziamento di un'altra che la pensa come noi... Spesso l'invidia fa succedere cose strane!

Di: 72dpi | 26/09/2020 19:47:28


Bene, allora fate leggere al responsabile delle risorse umane questa pagina così aprirà gli occhi.

Di: Pablito | 26/09/2020 19:48:28


grazie mille davvero!

Di: 72dpi | 26/09/2020 19:48:28


portagli un pdf così fai contenti tutti :D

Di: datzebao | 26/09/2020 19:48:28


Scusatemi se mi intrometto, ma l'argomento è quanto mai interpretabile.
Trattandosi di una brochure, può essere evitabile l'ausilio di XPress a favore di una gestione del prodotto esclusivamente con Illustrator (file. eps da dare allo stampatore con relativi collegamenti di Photoshop ecc.). Spesso, a me è capitato più volte di impiegare XPress come semplice programma "contenitore" di altri file già composti, se così possiamo dire. Licenziamento a parte (cosa peraltro ignobile), io credo che si possano gestire alcuni lavori seguendo anche questo sistema (ovviamente quando hai parecchie pagine è meglio gestire il flusso di lavoro con programmi dedicati per l'impaginazione).

Di: usen | 26/09/2020 19:48:28


scusate se mi itnrometto anche io.. da quello che ho capito si tratta di una brochure, mi è capitata nella mia piccola esperienza di fare un paio di brochure per il mio ufficio, e le ho fatte con illustrator, di solito se è una brochure a diverse ante le tipografie hanno anche la macchina per piegarle.. quindi a loro ho consegnato un file in pdf con 2 pagine all'interno: la brochuere fronte e l'altra retro.. e loro hanno pensato a fare tutto..
(unica pecca della tipografia dove ci serviamo è che sono cari e non fanno tanti aggiornamenti per esempio le prime volte gli mandavo il file pdf con compatibilità alla 7.0 pero' loro non lo leggevano e ho dovuto madarglielo in 4.0)
ciao ciao

Di: Jere | 26/09/2020 19:49:28


da tipografo preferisco avere file pdf adatti alla stampa (ps>pdf) con le abbondanze, i file inclusi e le immagini a 300 dpi, sia che si tratti di una pagina che di un dizionario. Tutte le altre soluzioni, xpress, freehand, illustrator, etc... ci costringe a fare internamente dei pdf (con tutti i rischi del caso) perchè le macchine ctp "digeriscono" solo .ps, .pdf e al massimo .eps
Eymerich

Di: eymerich | 26/09/2020 19:49:28


giusto, infatti uniformiamo sti stili. Portate SEMPRE UN PDF.

Di: datzebao | 26/09/2020 19:49:28


Ehehe, certo che è comodo, però attenzione che in moltissime zone d’Italia il CTP ancora non lo hanno comprato...

Di: Pablito | 26/09/2020 19:49:28


scusate l'ignoranza, ma quindi è un metodo giusto portare un pdf per la stampa? un ultimo dubbio, se creo un pdf inserendo immagini in rgb avrò differenze sul risultato finale stampato?

Di: pipettino | 26/09/2020 19:50:28